Le scadenze: 4+2

La prima revisione si esegue dopo quattro anni dall’immatricolazione, nello stesso mese di immatricolazione. Le revisioni successive hanno cadenza biennale, avendo come riferimento il mese dell’ultima revisione eseguita. La data dell’ultima revisione effettuata è annotata sul libretto di circolazione del veicolo.

Queste scadenze si applicano per autovetture, autocaravan, autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva non superiore ai 3.500 Kg, motoveicoli e ciclomotori.

 

I controlli effettuati sulle auto

La procedura di revisione per un’automobile consiste nell’effettuare, da parte del centro revisioni, i seguenti controlli (maggiori dettagli nell’Allegato II al Decreto 408/98 del Ministero dei Trasporti):

Dispositivi di frenatura: freno di servizio e freno a mano; usura di dischi e pasticche, il livello dell’olio freni e verifica che l’azione frenante sia equilibrata e omogenea.

 

Sterzo

 

Visibilità (vetri, specchietti, lavavetri)

 

Impianto elettrico (proiettori, luci, indicatori)

 

Assi pneumatici sospensioni

 

Telaio (carrozzeria, porte, serrature, serbatoio)

 

Effetti nocivi (rumori, gas di scarico)

 

Identificazione veicolo (targa, telaio)

 

Altri equipaggiamenti (avvisatore acustico, cinture anteriori e posteriori ove sia presente predisposizione)

 

 

La revisione, una volta iniziata, si conclude necessariamente con uno dei seguenti possibili esiti:

  • “regolare”, cioè il veicolo ha superato i controlli
  • “ripetere”, quando il veicolo non ha superato i controlli e deve quindi ripresentarsi entro il mese, ma ha già provveduto ai controlli non superati, con tanto di certificazione di un’autofficina
  • “ripetere-sospeso dalla circolazione”, nel caso in cui il veicolo, oltre a non aver superato il controllo, può circolare solo in giornata per recarsi dal meccanico nel giorno in cui dovrà sostenere una nuova prova.

Se hai dei dubbi sullo stato del tuo veicolo, possiamo offrirti il servizio di prerevisione: effettuiamo cioè dei controlli preventivi, e ti suggeriamo gli eventuali interventi da fare affinchè il veicolo superi la revisione con esito regolare. Il tutto all’insegna della massima trasparenza, perchè siamo esclusivamente Centro di Revisione

I controlli effettuati sulle moto

I controlli effettuati sui motocicli sono analoghi, fatte salve le dovute differenze, a quelli effettuai sugli autoveicoli.

Le conseguenze in caso di circolazione con revisione scaduta


In caso di verifica da parte di Carabinieri, Polizia o altri organi preposti, chi circola con un veicolo non revisionato è soggetto alla sanzione amministrativa di Eur 168,00, somma che può aumentare in caso di aggravanti come ad esempio la recidiva o l’uso di falsa attestazione di revisione. Sul libretto viene annotata la sospensione del veicolo dalla circolazione fino all’effettuazione della revisione; con questa annotazione, il veicolo può essere portato presso un centro di revisione autorizzato o presso gli uffici provinciali del Dipartimento Dei Trasporti per effettuare la revisione. Ti sei accorto che la revisione del tuo veicolo è scaduta? Chiamaci immediatamente, ti consiglieremo cosa fare!

 

Share This